Il fuoco in Australia

 

L’Australia brucia da settembre, come avevamo spiegato qui, e la conta dei danni sale vertiginosamente di ora in ora.

Secondo le ultime stime dell’8 gennaio, siamo a 10,7 milioni di ettari percorsi dal fuoco: un’area pari a Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Trentino, Veneto, Friuli Venezia Giulia e mezza Emilia Romagna messi insieme. Anche le aree protette non sono state risparmiate dalle fiamme, come il Wollemi National Park (sito UNESCO) e Kangaroo Island, solo per citarne due.

In questi mesi sono andati distrutti oltre 6.000 edifici, di cui 2.000 abitazioni; gli sfollati sono oltre 100.000 e 28 persone sono morte. L’aria densa di fumo, dalle tinte gialle e rosse, è irrespirabile. Mentre le stime sulla fauna colpita – ancora preliminari – fanno rabbrividire. Il bilancio, solo parziale, è già terribile così. Proviamo a capirne di più e diradare il fumo su dati, immagini, cause e notizie che si rincorrono in questi giorni.

PERCHE NON SI RIESCE A SPEGNERE IL FUOCO?

Il fuoco corre, e anche parecchio, molto più di un uomo allenato che riesce a fare una decina di chilometri all’ora. Il fuoco viaggia a una velocità di circa 22 km/h. Mentre si diffonde tra le chiome degli eucalipti a circa 11 km/h. Questa è già una prima difficoltà nel fronteggiare gli incendi che diventano rapidamente fuori controllo. In alcune aree poi le fiamme hanno raggiunto anche i 70 metri d’altezza.

LA CAUSA DELL’INCENDIO

Le cause e le colpe sono molteplici. Iniziamo col dire che ad accendere la miccia sono stati eventi naturali, in particolare fulmini, ma anche tralicci della corrente caduti per i venti a oltre 100 km/h. Ma molti altri incendi sono attribuibili alla mano umana, tra errori evitabili, divieti temporanei inascoltati e roghi appiccati di proposito.

18-01-2020 Nicholas Pozzi 3C

GLI INCENDI IN AUSTRALIA

Da settembre ad oggi l’ Australia è devastata da molteplici incendi. Gli stati maggiormente colpiti sono Victoria e il Nuovo Galles del Sud.Secondo gli esperti il giorno 25 Gennaio sono bruciati circa 16 800 000 di ettari di terreno distruggendo oltre 5900 edifici e uccidendo almeno 28 persone, provocando in oltre la morte di 1 miliardo di animali. Tra le specie più colpite i koala, a causa della loro lentezza nel mettersi in salvo. La polizia Australiana ha arrestato 183 persone responsabili di oltre 200 reati connessi agli

incendi, tra cui 40 minorenni. Per  fronteggiare l’emergenza il governo australiano ha inviato l’Australian Defence Force, e ha richiamato oltre 3000 militari. Inoltre, sono arrivati in aiuto vigili del fuoco  da Canada, Malaysia, Nuova Zelanda, Singapore e Stati Uniti  d’America. A causa degli incendi la città di Melbourne ha registrato dei picchi di inquinamento atmosferico altissimi. A causa dei fumi provocati dagli incendi sono state sospese diverse partite dell’ Australian Open. Ora sono arrivati temporali che stanno provocando inondazioni.

Gianluca Calcaterra – 3C –  25/01/2020

 

UN CONCERTO SUL MONTE

Jovanotti, 52 anni, cantautore, rapper e disc jockey italiano, ha lanciato il suo tour estivo 2019“mari e monti”, che in quindici date dal (6 luglio al 24 Agosto) toccherà le spiagge italiane. Gran finale a 2.275 metri di altezza sul Plan de Corones. “Più di un concerto, più di un tour, più di una festa”,si apre dopo pranzo e si va avanti fino a notte. Si suona, si balla, si fa il bagno, ci si sposa. Si ci si può anche sposare .

Continua a leggere

LA PASQUA

la Pasqua è la più importante festa religiosa per i fedeli di religione cristiana. La Pasqua celebra la resurrezione di Gesù Cristo. L’origine della Pasqua è incerta. La Pasqua si festeggia di domenica perché nei Vangeli viene riportato che il sepolcro vuoto di Gesù Cristo fu scoperto il giorno successivo al sabato, e la sua data cambia di anno in anno per via del fatto che da quasi 1700 anni viene osservata la domenica successiva al primo plenilunio dopo l’equinozio di primavera. Continua a leggere