LA PIOTA, INVERUNO IN UN UNICO DOLCE

La piota, dolce tipico invernale di Inveruno, paese del milanese, ha una storia antica, come ci spiega Fulvio che da oltre 30 anni fa il panettiere nella sua panetteria.

La ricetta risale ai primi del Novecento, periodo in cui le donne facevano il pane per tutta la famiglia.

“Ogni donna aveva un giorno della settimana stabilito per la cottura del pane: le donne portavano la pasta del pane già lievitata per la cottura nel forno comunale e lì veniva impastata di nuovo e modellata” spiega il panettiere.

“La pasta che rimaneva attaccata al piano di lavoro veniva raccolta e messa da parte, ma non buttata.”

S’incominciò a inumidire questa pasta, già un po’ secca, con dell’acqua e del grasso d’oca, aggiungendo mele a pezzi, fichi secchi e uva nera, ovvero ingredienti semplici da reperire.

Verso gli anni ‘50 il grasso d’oca venne sostituito dal burro e si aggiunse lo zucchero all’impasto o a spolverare la preparazione così che si formava una crosta croccante.

Così è nata la Piota,un dolce semplice, molto buono, diverso dagli altri, creato con pochi ingredienti a disposizione, croccante fuori e morbido dentro, simbolo della fiera di San Martino, che rispecchia tradizioni tipiche del nostro territorio”.

A cura di Lorenzo Fanton e Alessio Fontana 3°C

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...