EDM, LA SPINTA DELL’INNOVAZIONE

EDMNon si tratta né di un virus, né di un battere, né tanto meno di un cibo esotico, ma è una sigla che sta per “Electronic Dance Music” ovvero “Musica da ballo elettronica”.

Questo termine fu usato per la prima volta nell’industria musicale degli Stati Uniti nel 2000, per indicare la nuova scena musicale elettronica americana, ma nasce alla fine degli anni ’90 con il nome di “musica elettronica” perché quasi tutti i brani erano realizzati con apparecchiature elettroniche come i mixer, la drum-machine, gli equalizzatori ed altro ancora. All’epoca i primi ad utilizzarla furono gli inglesi e gli americani, mentre oggigiorno questo genere si è sviluppato anche in nord-est Europa. Bisogna dire che i brani EDM si classificano in vari modi: House Music, Pop Music, Techno Music, Breakbeat e tanti altri; ma in egual modo vengono principalmente prodotti per le discoteche, i festival ed i rave party, luoghi nei quali il DJ riproduce la musica, creando una scaletta di tracce che si susseguono una sull’altra.

Tra i DJ di EDM più pagati al mondo ricordiamo: Diplo, Skrillex, Calvin Harris e David Guetta; ma ce ne sono molti altri coDJ Martin Garrix durante un suo concertome Tiesto, Zedd, Dj Snake e in modo particolare il Dj olandese Martin Garrix di soli 20 anni, che oltre ad essere il mio Dj preferito, è forse quello più popolare tra gli adolescenti. Nel 2004 aveva già le idee chiare e voleva diventare un famoso DJ. A soli 4 anni sapeva già il fatto suo; iniziò a scaricare un programma per creare musica e ora è uno dei Disk Jockey più importanti della scena internazionale. E’ un’icona per i ragazzi perché vedono in lui una possibilità di realizzare i propri sogni.

Perché non tutti amano questo genere di musica?

Secondo molti l’elettronica è una musica pop e troppo commerciale e di conseguenza viene considerata “la moda del momento”, ossia viene e va; altri invece, come i musicisti non la amano particolarmente perché si utilizza il computer ed il suono dello strumento non è ben definito. Altri ancora pensano che l’EDM sia una questione di intrattenimento di massa, dove il contenuto e la cultura sono irrilevanti, diventando solo un bene di consumo.

Io personalmente credo chConcerto EDMe un DJ non sia solo un pupazzo che mette della musica sul palco, ma una persona entusiasta che ha grandi capacità tecniche e che ama fare il proprio lavoro, facendo divertire il pubblico; inoltre la musica elettronica ha la spinta dell’innovazione ed è uno dei canali con cui la generazione si esprime. Per questo motivo invito grandi e piccoli ad ascoltare questo genere di musica perché a prescindere dai gusti, la musica ha sempre unito i popoli con lingue e culture diverse.

Mangiarotti Jasmine A.                                                      Classe: 3^C                                        Data: 13/02/16

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...