B di Bullismo

L’ORIGINE DELLAStop Bullying PAROLA “BULLISMO”

Il termine sembra inizialmente ricondursi all’Olandese “boel” che significa fratello, per poi trasformarsi in area anglosassone in bully, cioè “tesoro”, rivolto a persona. Si deduce che originariamente questo nome non aveva un significato negativo, ma era sinonimo di “bravo ragazzo”, per poi trasformarsi in “molestatore di deboli”. L’attività svolta dai bulli, che agiscono con cattiveria ed aggressività, è di bersagliare solo le vittime che vengono percepite come incapaci di difendersi. Solitamente si inizia in età adolescenziale, anche se negli ultimi anni questo fenomeno si sta sviluppando a partire dai sei anni. Le cause possono essere diverse: noia, invidia, senso di inferiorità e tanto altro.

Quanti tipi di bullismo esistono?

Il bullismo può essere “diretto”, cioè fisico, verbale e cyber-elettronico ed “indiretto”. Quest’ultimo è meno visibile dell’altro perché tende ad isolare la vittima dalle relazioni con le altre persone ed è quindi più psicologico. PeròScena di bullismo anche le persone che non vedono, non sentono e non parlano sono altrettanto colpevoli, perché non si curano dei problemi altrui.
La scuola, tanto quanto la famiglia, gioca un ruolo molto importante perché prevede tre livelli:

1) quello scolastico, con la raccolta di dati, la prevenzione delle azioni del bullismo e la comunicazione tra scuola e famiglia;

2) quello di classe, intraprendendo le discussioni e ponendo regole e sanzioni contro il problema;

3) quello individuale che consiste nel colloquio con le vittime e con i bulli.

Mangiarotti Jasmine A.   3^C    25/02/16

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...