PRIMA ED ULTIMA REGOLA: FINISCILO!

Mortal Kombat X è un videogioco in stile picchiaduro a incontri e pertanto non è consigliato ai deboli di cuori o a quelli che si impressionano facilmente.

TRAMA

La storia di Mortal Kombat X è il seguito diretto delle vicende narrate in Mortal Kombat 9. Shao Khan è stato sconfitto nel torneo omonimo al videogiocho, poiché non volle rispettare i termini del torneo stabiliti dagli Dei Anziani e decise di invadere la Terra con il suo esercito. Nella sanguinosa guerra per la difesa del Regno della Terra molti combattenti hanno perso la vita, ma alla fine Shao Khan è stato definitivamente sconfitto e ucciso. Questo tuttavia era parte del piano di Shinnok, un ex Dio Anziano bramoso di potere che era stato esiliato millenni prima da Raiden, ma che ora sta ritrovando il suo antico potere e sta manipolando gli eventi per tornare più forte di prima grazie anche all’aiuto di Quan Chi. La sua necromanzia ha permesso di resuscitare i più potenti combattenti morti durante la guerra, tra cui Liu Kang, Kung Lao, Kitana, Jax e tanti altri che ora sono costretti a seguire gli ordini di Quan Chi, aumentando di molto la potenza dell’esercito di Shinnok. A questo si aggiunge anche la guerra civile scoppiata nel Regno Esterno tra Mileena e Kothal Khan: la prima reclama il trono per diritto di nascita essendo la figlia di Shao Khan, mentre Kothal Khan, attuale imperatore del Regno Esterno, si oppone poiché lei è un “costrutto” nato dalla magia di Shang Tsung e non è una vera figlia del precedente Imperatore. Questo intreccio di trame si estende in un arco narrativo di ben 25 anni, dove tutti i tasselli iniziano ad avere senso grazie ad alcuni flashback che ci mostrano i retroscena e i destini di molti dei lottatori storici della serie, ma anche i loro legami con le nuove leve.

MODALITA’ DI GIOCO

Il Gameplay di Mortal Kombat X è molto simile a quello del suo predecessore: infatti condivide la stessa grafica 3D su un piano bidimensionale, sono ancora presenti le X-Ray, mosse violentissime che permettono di vedere ciò che l’avversario subisce all’ interno del proprio corpo; inoltre, il motore grafico usato in questo capitolo è lo stesso usato nel predecessore. È stata anche aggiunta la possibilità di interagire con i vari oggetti sparsi nello scenario. In più sono state introdotte le Brutality, ovvero delle mosse che permettono di uccidere l’avversario con una mossa speciale, ma solo in determinate condizioni. Quando si seleziona un combattente, si hanno a disposizione 3 “varianti”, ovvero 3 stili di combattimento differenti da usare durante una partita; ogni variante ha un set di mosse speciali unico (eccezione fatta per le X-Ray e le Fatality, le quali rimangono completamente immutate).Tra l’altro, nella modalità storia, ci saranno occasionalmente dei Quick Time Events, dei minigiochi in cui bisognerà premere velocemente i tasti indicati sullo schermo. Inoltre è stata aggiunta la modalità torre, questo capitolo la modalità Arcade è stata rivisitata introducendo le “Torri” che permettono di scegliere il tipo di scalata da affrontare. Ci sono tre tipi di torri principali che il giocatore può scegliere:Classica, Torri viventi, Torri tradizionali. Una novità inedita dell’universo “Mortal Kombat” è la modalità fazioni in cui i giocatori si legano a una delle cinque fazioni a tema Mortal Kombat. Una volta scelta una fazione, al giocatore vengono proposte alcune sfide e particolari obbiettivi che possono essere completati sia in single player, che online. Così facendo si ottengono dei punti per la propria fazione (punti guerra) e alla fine della settimana la fazione con più punti viene decretata la vincitrice; allo scadere dei 7 giorni i punteggi vengono azzerati. Ogni fazione in gioco può contare su un suo set di elementi sbloccabili e quella vincitrice può avere accesso a ulteriori ricompense e oggetti speciali. Il giocatore può sempre cambiare la sua fazione ogni volta che vuole.

Andrea Miriani 3C

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...