FUTURO?!? UNA QUESTIONE DI SCELTE

Uno dei tanti problemi che affligge il nostro pianeta è quello dell’inquinamento. Tutt’oggi nelle grandi città vediamo spesso che vengono organizzate  “giornate antismog” o  “giornate senz’auto” proprio per cercare di ridurre l’emissione di CO2 nell’atmosfera. In passato ci sono state delle menti che hanno cercato di risolvere questo problema, quando ancora non era così evidente e così diffuso.oooMentre Rudolf Diesel stava progettando e testando il motore diesel, causa dell’inquinamento di oggi, Henry Ford nel 1941  aveva inventato un macchina il cui funzionamento era reso possibile dall’utilizzo di etanolo di canapa, anzi, aveva azzardato l’ipotesi di riuscire a creare un’auto completamente realizzata ed alimentata grazie alla canapa. Lui pensava che dalla maggior parte dei vegetali si potessero estrarre sostanze combustibili da utilizzare per il funzionamento dei mezzi meccanici, che avrebbero avuto così un potere inquinante pari a zero.    emo dito

 Nello stesso periodo però la coltivazione della canapa fu proibita dagli Stati Uniti e così questo progetto non fu mai realizzato. Tale coltivazione in realtà era legata all’uso delle infiorescenze della canapa per produrre sigarette di marijuana e l’averne proibito la produzione fermò solo il progetto di Ford,  non la vendita di sostanze stupefacenti che continuò in modo illegale.

Ma come sarebbe  oggi il mondo se le auto fossero state come quella ideata da Ford? E dove si troverebbero tutte le piantagioni di canapa necessarie? Magari su Marte? E l’agricoltura avrebbe avuto maggiore importanza? Chi lo sa …..  emo o

Un altro “progetto alternativo” fu ideato da  Nikola Tesla che voleva creare un’automobile che, invece di utilizzare corrente continua, utilizzasse corrente alternata. Tesla aveva creato un circuito elettrico che permetteva sia di produrre energia, che di garantire il funzionamento del mezzo per decine di chilometri, senza produrre alcun rumore e, cosa ancora più importante, senza la produzione di sostanze inquinanti. Ma è possibile immaginare un mondo senza rumori per la strada?

La domanda che sorge ora spontanea è: perché questi progetti non sono mai stati realizzati? Perché il mondo e la sua sopravvivenza oggi dipendono da scelte diverse?  emo testa

Molto probabilmente perché l’uomo ha pensato solo a se stesso, ha dato la precedenza ai vantaggi economici, alla ricchezza. Ma non dobbiamo dimenticarci  che a volte ci si trova nel posto giusto, con le idee giuste, ma nel momento sbagliato e che probabilmente questi progetti erano in anticipo di mezzo secolo e rappresentavano un futuro che ancora non si sapeva di dover salvare.

Ma proviamo a pensare veramente a come sarebbe stato il mondo se avessimo dato spazio a queste idee alternative invece che a quelle che oggi dominano il mercato…. Sarebbe stato migliore? emo sogno

Alice Garavaglia 3C

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...