USANZA DEL PESCE D’APRILE

Ogni anno il 1o aprile si festeggia come tradizione il pesce d’Aprile.

Occhio alle spalle, il primo aprile, è il giorno degli scherzi e delle notizie incredibili: i pesci d’aprile sono in agguato ovunque, a casa come in ufficio ma anche su internet, sui giornali ed in tv. Creduloni e non di tutto il mondo state attenti, siete avvisati.

Ma come nasce questa strana “festa” che tanto abbiamo temuto soprattutto ai tempi della scuola e perché viene chiamato “Pesce d’aprile”? Il pesce d’aprile In Italia o il “poisson d’avril” in Francia o il “pescado de abril” in Spagna, conosciuto anche come “April Fool’s day” (che in inglese significa “giorno dei buffoni di aprile”), è una festa dedicata agli scherzi che si celebra non solo in Italia, ma anche in Francia, Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Brasile fino ad arrivare in Giappone.

Il nome “Pesce d’aprile”, che si rivolge alla vittima degli scherzi, deriva dallo zodiaco: qualsiasi evento accaduto in quella data era relazionato con il fatto che il Sole lasciava la costellazione dei Pesci. Da qui l’usanza di “festeggiare in modo insolito” il primo aprile si è diffusa in tutto il mondo, assumendo connotazioni particolari nei vari paesi.

Nella Scozia delle Highlands, ad esempio, il pesce d’aprile ha una curiosa appendice nel taily day, ovvero giorno delle natiche, durante il quale, ci si diverte ad attaccare sulla schiena dei malcapitati (sciocchi o gawls) un cartello con la scritta kick me (dammi un calcio). In Francia, invece, la leggenda narra, che dopo il 1582, un gruppo di nobili sfaccendati avessero continuato a festeggiare, ancora per diversi anni, il capodanno in Aprile, nonostante il nuovo calendario indicasse un altro giorno. Vennero così definiti “schiocchi d’aprile” e prese piede la tradizione di inviare loro, il primo di aprile, delle buste vuote o con dei biglietti con scritto “Poisson d’avril”, letteralmente “Pesce d’Aprile”. Nel Regno Unito non viene usata l’espressione “pesce d’aprile” ma questo giorno viene definito “April fool’s Day” e cioè il giorno del Giullare in aprile: per giullare si ricorda la figura scherzosa e burlesca delle corti medioevali. In Germania si chiama semplicemente “Aprilscherz” (letteralmente, scherzo d’aprile), mentre in Scozia il Pesce d’aprile dura addirittura due giorni. In India si festeggia il 31 marzo, in concomitanza all’arrivo della Primavera ed è un giorno da dedicare agli scherzi, alla vitalità, all’allegria. In Italia la tradizione del pesce d’Aprile, arrivò interno alla seconda metà del ‘800; la prima città ad adottarla fu Genova, poi piano piano si diffuse in tutta la penisola.

Insomma, un po’ ovunque in Europa e nel mondo, quella del “pesce d’aprile” è una leggera evasione, un modo per sdrammatizzare gli eventi e “prendere la vita” con più leggerezza… quindi, Buon pesce d’Aprile a tutti.

Aurora Moccia e Sofia Magitteri 3B

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...