A tavola nelle Feste:Attenti agli eccessi

A Natale e Capodanno spesso ci si lascia un po’ andare a tavola oppure c’è chi si sottopone a diete dimagranti severissime, rinunciando al piacere della buona cucina, appena le feste sono finite. In media, durante il periodo delle festività natalizie gli italiani “mettono su” almeno due-tre chili. Un effetto collaterale spiacevole ma certo non imprevisto, se si pensa che solo il pranzo natalizio tradizionale, dagli antipasti al panettone, può superare senza fatica le tremila calorie (pari quasi al fabbisogno energetico di due giorni di una donna di piccola statura). Le basse temperature unite all’atmosfera festaiola inducono infatti al consumo frequente di cibi molto energetici, ricchi di zuccheri e grassi (cotechini, arrosti ripieni, dolci ecc.),ma a differenza dei nostri antenati, che avevano bisogno di questo surplus energetico per resistere ai climi rigidi, l’uomo di oggi – tra ambienti riscaldati e piumini super tecnologici – non necessita più di tante calorie di cibo. Di conseguenza in inverno,e nel periodo delle feste di fine anno in particolare, si ingrassa con maggiore facilità rispetto a stagioni come la primavera e l’estate.Meglio allora alimentarsi con moderazione anche durante le feste Natalizie.

Alessandro Garagiola 3°C

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...