Inveruno, ieri e oggi

Vi siete mai fatti domande sul passato del nostro caro piccolo paese? Ecco alcune curiosità che un cittadino fedele non può ignorare.

STORIA 

Reperti archeologici, conservati presso il Museo Civico di Legnano, testimoniano che ad Inveruno vivessero popolazioni longobarde. Nel 1538 il paese diventò feudo della famiglia Maggi ed intorno al 1600 cadde sotto il dominio spagnolo. Con l’unità nazionale Inveruno viene annesso alla Provincia di Milano; il primo sindaco fu Giuseppe Camperio.

necropoli1

 

CURIOSITA’

I “PE’ BIANCH” E I “PE’ NEGAR” : Un tempo, negozianti e contadini si differenziavano per la loro pulizia dei piedi. I commercianti gli avevano ben puliti, ovvero “bianchi”; mentre gli agricoltori diedero origine ai “pé negar”. A questa suddivisone subentrò anche lo sport, infatti non ci volle molto purché i due gruppi si trasformassero in due vere e proprie squadre di calcio. Purtroppo anche questa tradizione è andata via via scomparendo, ed è un vero peccato che dei “pé bianch” e dei “pé negar” non rimanga che un vago ricordo.

piedi-nudi-sporchi

IL TORCHIO: Sotto i portici di Villa Tanzi possiamo trovare un grande torchio a vite in legno e pietra. Costruito nel 1759 per la pigiatura dell’uva da vino, il gigantesco torchio testimonia l’antica diffusione della coltivazione della vite nelle campagne di Inveruno. Si ha notizia dell’ultima pigiatura nel 1914.

torchio

Oggi quest’enorme cortile ospita numerosi eventi, soprattutto estivi. Ogni anno si anima di luci, musica e tanta allegria. Passiamo dalle tre serate indimenticabili di Arrembanda offerte dal corpo musicale Santa Cecilia, in compagnia di buona musica, alle note rock di Rockantina Live, la grande festa della birra. Il programma è sempre arricchito da numerose iniziative a cura delle associazioni inverunesi che ci accompagneranno durante l’anno.

Screenshot_20180104-195927.jpg

COLOMBO MARIKA  3B

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...