UN GRANDE SVILUPPO IN MEDICINA

IL 2018 APRE L’ITALIA ALLE TECNOLOGIE BIONICHE.

 

È proprio made in Italy la nuova mano bionica dotata di senso del tatto, e italiana è anche la prima persona su cui è stata impiantata, una donna italiana che perse il suo arto circa vent’anni fa in un incidente.

Questa mano è stata progettata presso la scuola superiore Sant’Anna di Pisa.
La Cyberhand, impiantata all’ospedale Gemelli di Roma, è una mano cibernetica dotata di sensori, così da trasmettere al suo proprietario un certo feedback sensoriale.

La donna è potuta uscire dal laboratorio sotto il controllo dei responsabili del test grazie a uno zainetto contenete lo stimolatore, le pile e la strumentazione collegati alla mano. La mano ha 5 dita indipendenti in alluminio, acciaio e fibra di carbonio e somiglia, per forma e dimensioni, a una mano normale. Ogni dito è munito di speciali sensori che danno all’amputato la sensazione reale del tocco.

Gli obiettivi principali del “Progetto Cyberhand” consistono nell’aumentare le conoscenze di base della rigenerazione neurale e del controllo senso-motorio della mano nell’uomo e di sfruttare questa conoscenza per sviluppare un nuovo tipo di protesi della mano che supererà alcuni degli inconvenienti dei sistemi attuali. L’obbiettivo finale è quello di realizzare un sistema in dimensioni estremamente piccole che possono essere contenute nel braccio, solo allora sarà una tecnologia utilizzabile da tutti.

 

FEDERICO COSCIA, ALESSANDRO PAPARO, TOMMASO FRIGERIO 3B

FONTE IMMAGINI: (FOCUS, GOOGLE,  ANSA)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...