Le maschere tipiche del Carnevale

carnevale 1

Il carnevale è una festa che si celebra nei Paesi di tradizione cattolica. Spesso i festeggiamenti si manifestano mediante sfilate e parate, dove domina soprattutto il mascheramento.

Nel Carnevale Ambrosiano la maschera tipica è Meneghino, un servo spiritoso e di buon senso che si diverte a scherzare sui difetti dei nobili e non fugge quando deve schierarsi al fianco del suo popolo. Questo buffo personaggio indossa una lunga giacca marrone, delle calze a righe bianche e rosse, un cappello a tre punte ed una parrucca con codino alla francese. Alla sfilata è sempre accompagnato da sua moglie, la sciura Cecca, diminutivo dialettale del nome Francesca.

Tra le maschere tipiche invece del carnevale di Venezia troviamo la Bauta o Larva, ovvero la tipica maschera bianca che copre tutta la faccia, ma che lascia dei buchi per vedere e per mangiare. La Moretta era invece il travestimento preferito dalle donne, che consisteva in una piccola maschera ovale in velluto scuro da indossare con un cappellino e indumenti e velature raffinati. La caratteristica principale della Moretta, però, era però il fatto di essere un travestimento muto: la maschera, infatti, si portava tenendo in bocca un bottoncino interno, che appunto non permetteva di parlare. Un’altra maschera tipica di Venezia è la Gagna, che serviva agli uomini per travestirsi da donna. Infatti l’uomo doveva indossare una mascherina con sembianze da gatto, con degli abiti femminili. Il travestito andava in giro comportandosi come una popolana, emettendo anche striduli e miagolii.

In Puglia possiamo trovare la Farinella tipica del carnevale di Putignano. La versione attuale prevede che abbia l’aspetto di un joker, con un abito costituito da toppe multicolori e un cappello a due punte, ciascuna delle quali con un sonaglio.

E ultima, ma non per importanza, troviamo la maschera del Stenterello, tipica di Firenze. Stenterello ha ereditato la stessa fisicità dell’attore fiorentino che l’ha ideato: Luigi del Buono. Il suo costume è allegro e vivace, proprio come lui, con un tricorno nero, una giubba azzurra con sotto un panciotto giallo canarino, dei calzoni corti neri, due sgargianti calze diverse e una parrucca bianca con il codino all’insù.

Basile Federica e Portaluppi Sharon 3D

(fonte immagine: Google)

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...