PAESE CHE VAI, USANZA CHE TROVI

LE VACANZE SONO VICINE E QUANDO SI DECIDE DI INTRAPRENDERE UN VIAGGIO È SEMPRE BENE DARE UNO SGUARDO ALLE LEGGI DEL PAESE CHE SI È SCELTO DI VISITARE.

leggi.jpg

C’è infatti la possibilità che ci siano dei divieti che nel nostro paese non sono in vigore. I rischi a cui si va incontro possono essere da una semplice sanzione fino al carcere.

Diamo ora uno sguardo alle nove cose vietate in giro per il mondo:

  • TURKMENISTAN:

In Turkmenistan è vietato il playback perchè, a loro dire,     vogliono preservare la “vera cultura”. Inoltre hanno anche vietato il balletto e l’opera perchè ritenuti inutili.

play back

balletto e opera

 

 

 

 

 

 

 

 

  • BURUNDI:

In Burundi è vietato fare jogging dal 2014. Questa attività è ritenuta pericolosa in quanto potenzialmente utilizzata come copertura per pianificare insurrezioni o crimini di vario genere.

jogging

  • IRAN:

In Iran è vietato avere i capelli a spazzola e farsi la coda. Infatti dal 2010 sono state vietate alcune acconciature maschili.

 cappelli a spazzola coda

 

 

 

 

 

 

 

 

  • SINGAPORE:

A Singapore non esistono i chewing gum. Ne è vietata l’importazione e la vendita. Solo chi ha una prescrizione medica può farne uso. Nel 1992 un chewing gum fu usato per sabotare i trasporti pubblici e da allora fu messo fuorilegge.

chewing-gum-696x392.jpg

  • INDIA:

In India dal 1990 è vietato pubblicizzare gli alcolici.

alcol

  • COREA:

In Corea del Nord sono vietati i blue jeans color blu, perchè vengono associati agli Stati Uniti. Sono accettati solamente i jeans neri.

jeans

  • MONACO:

A Monaco è vietato giocare al casinò ai residenti fin dal lontano 1860. Fu il Principe Carlo III a vietarlo perchè preoccupato che i suoi sudditi potessero perdere tutti i loro soldi al gioco d’azzardo.

casino-realta-virtuale.jpg

  • FILIPPINE:

Nelle Filippine è vietato cantare “My Way” di Frank Sinatra in quanto il suo “tono Arrogante” sembra sia stato causa di sei omicidi in passato. Inoltre l’attrice statunitense Claire Danes non è grata in questo paese in quanto negli anni ’90 criticò le condizioni igieniche della città di Manila.

canto

  • GIAPPONE:

In Giappone è vietato ballare nei club. Ciò accade perchè la legge varata, nel 1948, sulla “morale pubblica” vieta di ballare in quasi tutti i locali pubblici, e dove è permesso, è possibile ballare solo fino a mezzanotte.

tenax-firenze-1

Cicala Gabriele 3°B

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...