COS’E’ LA MUSICA PER ME

COS’E’ LA MUSICA PER ME

Alcuni dei ricordi più belli che abbiamo solo legati alla musica: la canzone di buon compleanno, che ci ricorda tanti momenti allegri che abbiamo trascorso in compagnia di altri bambini, la canzone in macchina mentre si parte per le vacanze estive oppure le canzoni cantate negli spettacoli a scuola. La musica è un po’ quell’amico che non pretende mai niente da te, ma ti regala tanto, ti fa sorridere e ti conforta quando meno te l’aspetti.

Il modo in cui fruiamo la musica è cambiato parecchio nel corso del tempo, per esempio da bambini per ascoltare una canzone dovevamo avere la fortuna di sentirla casualmente alla radio. Nel tempo la situazione è molto cambiata: dai vinili si è passati alle musicassette per arrivare a CD ed MP3, che sono stati dimenticati in poco tempo con l’arrivo di intern

et e la diffusione di strumenti come YouTube, Spotify o iTunes che rendono possibile l’ascolto di musica online.

Non importa quale sia il nostro genere preferito, la musica porta condivisione, scambio reciproco, allevia il senso di solitudine che spesso ci accompagna e fa da sottofondo alla nostra vita.

 La musica è davvero cambiata nel corso del tempo, non solo a livello di generi ed elaborazione – l’elettronico si fa sempre più strada nella società contemporanea – ma anche a livell

o di percezione: la musica è il più grande segno della democratizzazione del nostro tempo, in quanto oggi è alla portata di tutti, mentre fino a pochi decenni fa comprare un CD 

originale era un lusso che non tutti potevano permettersi.

Qual è il valore che gli uomini attribuiscono alla musica da sempre, perché è così importante? Possiamo notare che la musica è onnipresente, nelle strade, nei film, nelle pubblicità. La musica ci aiuta a divertirci, a socializzare con gli altri, ci fa smettere di pensare, è la nostra compagna di giochi. Quante volte succede di ritrovarsi nei testi di una canzone, come se fosse stata scritta unicamente per noi? Eppure, quelle stesse note, messe insieme da musicisti diversi fanno lo stesso identico effetto a migliaia di persone, nel mondo intero. La musica genera brividi ed emozioni.

Se c’è un qualcosa che è ancor più entusiasmante dell’ascoltare la musica che ci piace, questo qualcosa è produrre musica. Aver imparato a suonare uno strumento è tra i doni più belli che la vita mi ha fatto e suonare insieme ad altre persone mi ha aiutato a comprendere, nel tempo, quanta magia gli esseri umani siano in grado di produrre con quelle sette note che conosciamo fin da piccoli.

Vorrei concludere con le parole del violoncellista Pablo Casals: “La musica scaccia l’odio da coloro che sono senza amore. Dà pace a coloro che sono in fermento, consola coloro che piangono”. La bellezza che la musica diffonde nel mondo dovrebbe essere già da sé un motivo per far vivere gli uomini in pace.

Tomas Gorla 3°A

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...