L’epifania tutte le feste porta via

È di nuovo passato il Natale, siamo nell’anno nuovo e si ricomincia ad andare a scuola, però le festività non sono ancora finite…

LA TRADIZIONE

L’ultima ricorrenza delle vacanze natalizie, ma la prima dell’anno nuovo, è infatti l’epifania: festeggiata 12 giorni dopo il Natale, secondo la tradizione della chiesa occidentale, indica l’arrivo dei Re Magi alla stalla del neonato Gesù; in Italia però si è anche diffusa la figura della befana, ma cosa rappresenta, e chi è?

Esistono diverse leggende su questa vecchietta con il naso lungo e il mento aguzzo, che viaggia nella notte tra il 5 e il 6 gennaio su una scopa carica di caramelle, dolci, frutta secca, piccoli giocattoli e carbone, con cui riempie le calze, appese alla finestra o al camino, di tutti i bambini.

Un racconto tradizionale narra che i Re Magi, durante il viaggio per andare a Betlemme dove era appena nato Gesù bambino, si fossero persi e avessero chiesto ad una vecchia signora la strada per arrivare alla loro meta.  Quest’ultima mostrò loro il cammino e i Re Magi le proposero di accompagnarli fino a Betlemme; lei rifiutò, ma si pentì, e così prese un sacco, lo riempi di dolci e iniziò a cercarli. Non riuscendo a trovarli, bussò ad ogni porta e regalò tutti i suoi dolci ai bambini, sperando che uno di essi fosse Gesù bambino.

L’EPIFANIA NEL MONDO

Oggi l’epifania è festeggiata in moltissimi Paesi del Mondo, ma ognuno ha usanze diverse…

– in Spagna i bambini si svegliano la mattina del 6 gennaio e scartano i regali portati dai Re Magi, a cui la sera precedente lasciano un bicchiere d’acqua e del fieno per i cammelli e qualcosa da mangiare

– in Francia per questa occasione si prepara un dolce, dentro cui viene nascosta una fava: chi la trova diventa il re o la regina della festa

– in Islanda il giorno dell’epifania viene chiamato “il tredicesimo”; questo perché trascorrono 13 giorni tra il 25 dicembre e il 6 gennaio. Questa festa inizia con una fiaccolata a cui partecipano il re e la regina degli elfi, a cui si aggiunge in seguito Babbo Natale. Tutto termina con un falò e dei fuochi d’artificio.

FONTI: www.quotidiano.net  www.festadellabefana.com  http://www.amando.it

FONTE FOTOGRAFIA: http://www.placidasignora.com

Matilde Miramonti 3C

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...