IL FENOMENO DEI SALDI

IL FENOMENO DEI SALDI

Il 2019 è appena iniziato ed il nuovo anno parte nel segno del risparmio:
oggi 5 gennaio, in Lombardia, hanno preso il via i saldi invernali.

L’associazione dei commercianti sostiene che ormai a dicembre non si lavora più tanto come una volta perché con i saldi ai primi di gennaio i clienti giustamente aspettano e si limitino ai soli regali di Natale.

Un tuffo nel passato ci porterà a capire questo fenomeno.

In Italia i saldi esistono dalla fine degli Anni ’30: in quell’epoca il prezzo degli articoli invenduti poteva essere abbassato a fine stagione, rientrando quindi nella categoria di “vendite straordinarie”. Si dovranno però aspettare gli anni ‘80 perché si definiscano anche i periodi in cui applicare i prezzi ridotti sulla merce. Da quel decennio, nasce l’abitudine di definire due stagioni.

In fatto di saldi la Francia ha una storia ancora più antica. A metà dell’Ottocento, infatti, a partire da una bancarella di Rive Gauche, Aristide Boucicaut crea il Bon Marché, che segna l’inizio della grande distribuzione.

Lo sguardo agli sconti si spinge anche oltreoceano e si ferma a New York, la città che detta da sempre le nuove tendenze. In generale, i saldi negli USA si trovano in tutti i periodi dell’anno, anche se il momento ufficiale di inizio è il giorno dopo il Ringraziamento, ovvero il Black Friday.

Milano, Parigi, New York … ma anche il tanto amato divano di casa! Oggi infatti i saldi corrono sul web, come se lo schermo dello smartphone fosse una grande vetrina. Niente code, niente affollamento, con la testa comoda sul cuscino, puoi accedere in pochi click allo shop online, senza fatica.

I commercianti dunque oggi devono fare i conti con un commercio online sempre più aggressivo e concorrenziale, una realtà concreta; un commerciante non può competere con l’online sui prezzi quindi le armi su cui far leva possono essere solo il servizio e il sorriso che tutti dovrebbero avere.

Giulia Astori 3°A

fonte:

http://www.xacus.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...