omino bianco indeciso sulla scelta da prendere

UN NUOVO PERCORSO

Verso l’inizio di Gennaio ogni scolaro che frequenta la terza media  dovrà iscriversi alla scuola superiore solitamente precedentemente scelta. Ma partiamo dall’inizio…  specialmente nel terzo anno di scuola media abbiamo un percorso che possiamo nominare orientamento che serve a capire quale scuola superiore rispecchia i nostri desideri e la nostra personalità. Questo tipo di scelta causa in ogni adolescente una propria reazione . Molti genitori interferiscono nella scelta dei propri figli ovviamente volendo sempre il meglio per loro anche se questo comporta il fatto di metterli in difficoltà, altri invece vogliono che la tradizione famigliare possa proseguire a discapito dei desideri dell’adolescente oppure troviamo casi in cui i genitori, i famigliari riversino nei propri figli il peso dei loro desideri che non sono riusciti a realizzare. Io fortunatamente non sono stata sottoposta a ciò. E si, se ve lo state chiedendo, coloro che dovranno fare la scelta hanno molta paura e sono molto spaventati su ciò che li attende l’anno prossimo come in ogni nuova esperienza. Anche i professori possono dare un’opinione differente rispetto al nostro pensiero creando ulteriori dubbi; noi ragazzi siamo certamente dissimili infatti esiste chi dalla nascita è già deciso sul suo futuro e c’è chi invece è incerto questo però non gioca a suo svantaggio se alla fine compie la scelta non indicata dagli altri ma adatta a lui. A mio parere l’errore da non commettere in ogni caso è quello di decidere di iscriversi nella scuola superiore seguendo la scelta compiuta dalla propria migliore amica o miglior amico per paura di rimanere da soli oppure di allontanarci troppo dalla persona a noi più cara e di perdere quindi il nostro rapporto con essa o esso. A questo punto i lati positivi non esistono vi chiederete? Beh in realtà non è cosi. Per molti l’inizio della scuola superiore vuol dire lasciarsi il passato e il nostro percorso scolastico alle spalle e quindi ricominciare un’altra volta da capo facendoci conoscere per ciò che siamo veramente senza aver nessuno giudizio, proprio per il fatto che nessuno ci conosce o almeno quasi tutti poiché ci potrebbe essere la remota possibilità di essere in classe con qualche nostro conoscente che potrebbe poi essere di sostegno durante il nostro primo giorno di scuola.

Fonte: Me

Fonte immagine: http://www.dialessandria.it

Martina Ciapparella  3C

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...