credits foto: pixabay.com

La Cina solidale con l’Italia

All’inizio erano guardati con sospetto, ma oggi i cinesi stanno dando una grande mano all’Italia e agli altri paesi del mondo nell’affrontare la pandemia.
Il 14 marzo è arrivato a Liegi, Belgio, un aereo che porta tonnellate di mascherine di cui 500mila dirette all’Italia.
Per aiutare il nostro paese la Cina ha inviato 4 tonnellate di materiale medico e 150.000 guanti, e un team di medici della Croce Rossa cinese è arrivata a Roma per aiutare i medici italiani nella lotta contro la diffusione di Codiv19.

Continua a leggere

Coronavirus:precauzioni per non prenderlo

Il Coronavirus responsabile della Covid-19 fa parte di una famiglia di virus che può provocare dal più semplice raffreddore a malattie respiratorie molto gravi.
Bisogna fare molta attenzione perché la caratteristica principale di questo virus è la facilità con la quale viene diffuso: attraverso la saliva, quindi, starnutendo o tossendo e con i contatti stretti tra persone, come le strette di mano dopo aver toccato oggetti contaminati dal virus.
I sintomi principali prevedono tosse, febbre e difficoltà a respirare e, nei casi più gravi, potrebbe nascere polmonite e portare alla morte. C’è anche da dire, però, che gli individui deceduti a causa di questo virus sono persone dai 60 anni in su con precedenti problemi respiratori, polmonari, o con un sistema immunitario già compromesso da precedenti patologie, come i malati oncologici. Purtroppo non è ancora stato creato un vaccino perché, essendo un virus scoperto da poco, ci vuole molto tempo per realizzarlo.
Detto questo non ci si deve far prendere dal panico poiché ci sono alcuni piccoli accorgimenti che si possono prendere per evitare di essere contagiati e di contagiare più persone:

Continua a leggere