Everest con rifiuti

I RIFIUTI SULL’EVEREST

I RIFIUTI SULL’EVEREST

Secondo le testimonianze dei molti alpinisti, i campi alti dell’Everest sarebbero pieni di rifiuti. Si parla di tutti i tipi di sporcizia:

Continua a leggere

Annunci

INQUINAMENTO NEL MONDO

Per colpa dell’ inquinamento muoiono circa 9 milioni di persone all’anno. L’ inquinamento non fa ammalare solo il pianeta ma anche i suoi abitanti, al punto di causare una morte su sei a livello globale con decessi maggiori nel sud del mondo, in particolare in India ed in Cina,travolti da una rapidissima industrializzazione. Di solito si parla di inquinamento in senso generale ma è utile ricordare che ne esistono diverse tipologie quali: l’inquinamento atmosferico (smog,polveri sottili,combustibili fossili) che è il responsabile maggiore delle morti e causa malattie cardiovascolari e respiratorie anche gravi; l’inquinamento idrico che causa infezioni di vario genere; l’inquinamento legato all’ambiente lavorativo ed al suolo in cui si viene a contatto con tossine e sostanze chimiche nocive che causano diverse specie di tumori. La commissione internazionale “Commission on Pollution and Health “ ha pubblicato dati precisi ed allarmanti su questo fenomeno dimostrando come le forme di inquinamento associate allo sviluppo industriale fanno oggi molte più vittime che in passato. Per questo l’inquinamento non è più solo un problema ambientale ma è diventato una minaccia profonda della salute e del benessere umano. Merita quindi attenzione da parte dei leader di tutto il mondo, dei professionisti della salute e di tutta la società civile. L’Università di Adelaide (Australia) ha stilato una triste classifica mondiale sui paesi che hanno l’impatto più devastante sull’ambiente: Il dato più sconcertante è che nelle prime posizioni si trovano alcuni dei paesi più ricchi: Brasile,USA,Cina,Indonesia,Giappone,Messico,India, Russia,Australia,Peru. In questa classifica l’Italia dove si trova? Purtroppo l’Italia si colloca maluccio: occupa infatti il 38° posto su 228, subito dopo la Spagna e appena prima dell’Iran.

Orgito Kalari- Bregoli Christian

fonte testo:  Salute e benessere Ansa

Fonte immagini: Google